Tre cose da sapere sulla bistecca alla fiorentina - Il Grillo
395
post-template-default,single,single-post,postid-395,single-format-standard,cookies-not-set,vcwb,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.7,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.3,vc_responsive

Tre cose da sapere sulla bistecca alla fiorentina

La Bistecca è un classico della cucina Toscana, se passi da Firenze non perderti l’occasione di assaggiarla!

Ma cosa c’è da sapere sulla vera fiorentina?

 

  • Sapevi che la bistecca alla fiorentina si trova nella lombata? E’ un taglio di carne situato nel dorso del bovino, tra la spalla e la coscia. Le bistecche ricavate nella parte posteriore contengono anche il filetto, mentre quelle ricavate dalle prime vertebre non lo contengono. la bistecca, A Firenze, è “alla fiorentina” che contenga o meno il filetto: per differenziare le due tipologie si parla di “bistecca nel filetto” e “bistecca nella costola”.

 

  • La bistecca alla fiorentina viene tipicamente prodotta con la carne di razza Chianina, anche se è di gran lunga più importante la marezzatura e la frollatura. Una buona bistecca alla fiorentina deve essere ben marezzata, ovvero ci dev’essere un’intensa distribuzione del grasso nella massa muscolare della carne. Ed inoltre ben frollata: almeno 15 giorni, ma le lombate di qualità più elevata sono frollate fino a 21 giorni e oltre.

 

  • Deve avere lo spessore di tre dita, deve pesare almeno 1 Kg: cucinata su brace per 2-3 minuti per lato ed infine l’ aggiunta di sale grosso sulla parte cotta!

 

E adesso che sai tutto, sei pronto ad assaggiare la vera Fiorentina?

2 Comments

Post a Comment